Via Liberazione

DATA DI INTITOLAZIONE
28 settembre 1945, ratificata il 19 aprile 1951

UBICAZIONE
Alba, da piazza San Paolo a via XXV aprile

La Liberazione segna la fine della lotta di Resistenza al Fascismo dopo l’8 settembre 1943 sino al 25 aprile 1945.
Alba fu liberata il 26 aprile 1946.
Alba, il 25 aprile, era ancora in mano alle truppe della Repubblica di Salò. Era di mercoledì, la primavera aveva regalato una giornata di tiepido sole; sin dal mattino si erano appostate sulla collina di Altavilla le prime formazioni di partigiani in osservazione e controllo, avevano l’ordine di non lasciare scendere nessuno in città. Alla mezza venne invitato il vicario mons. Pasquale Gianolio al Comando partigiano-alleato a parlamentare perché intavolasse trattative con il presidio repubblicano per la resa. Si temeva l’attacco per le quattro del pomeriggio, questa, almeno, era la voce che si era diffusa in città, era palpabile una grande preoccupazione. Il comandante del Presidio magg. Gagliardo Gagliardi, che aveva sostituito il colonnello Fortunato Palomba, aveva più volte dichiarato che mai avrebbe accettato di arrendersi, chiedeva di poter uscire dalla città coi suoi uomini minacciando stragi e distruzioni.
La città era ormai completamente circondata, i partigiani sulle colline attendevano impazienti il segnale dell’attacco, pronti a liberare Alba. L’attesa e le trattative durarono tutto il giorno e la notte, che trascorse relativamente calma. Il 26 aprile, giovedì, fu una giornata fredda, con nebbia e pioggia; ricordava il 2 novembre 1944, quando i partigiani dovettero abbandonare Alba dopo i ventitre giorni. Il comando repubblicano ebbe chiaro sentore che tutti i partigiani delle Langhe erano sulle colline sovrastanti la città; che ogni strada di uscita era bloccata. Anche sul Tanaro erano appostate diverse centinaia di banditi, pronti ad entrare a qualunque costo, appena fosse giunto il segnale. Gagliardi e Rossi giocarono l’ultima carta. Alle 11,15 fecero prelevare il vescovo mons. Luigi Maria Grassi in vescovado che giunse al Seminario minore con l’arciprete della cattedrale, can. Tommaso Casetta, e il segretario don Michele Balocco. Accompagnato nell’ufficio del magg. Gagliardi, vuoto, rimase in attesa per quasi un’ora; finalmente avvenne l’incontro. Il maggiore chiese al vescovo di inviare sacerdoti nei tre punti principali presidiati dai partigiani per comunicare loro che il presidio era disposto ad uscire dalla città con tutte le truppe, chiedeva quarantotto ore di tempo a partire dalle diciotto di quella stessa sera. Mons. Grassi, per evitare altre vittime e salvare la città, decise di mandare oltre il Tanaro don Albino Pressenda del seminario, ad Altavilla don Luigi Cortese, vicecurato in Duomo, alla Moretta il segretario don Balocco. Ottenuti i lasciapassare, il vescovo ebbe una ferma reazione all’invito di fermarsi a pranzo, era evidente l’intenzione di trattenerlo in ostaggio; alle 13,30 lasciò il Seminario minore. Contemporaneamente il vicario mons. Gianolio riceveva ad Altavilla, dal Comando partigiano e dalla commissione inglese, guidata dal cap. Edward Ballard, una nota di resa diretta al Comando repubblicano da accettare entro le ore quattordici. Ancora il magg. Gagliardi si rifiutò di parlamentare e decise, con atto sconsiderato, la resistenza fino all’ultimo uomo.
Un nuovo ordine di resa senza condizioni per le ore sedici, venne inviato dal cap. Ballard al vescovo da consegnare al magg. Gagliardi; recapitato dal vicario, ottenne un nuovo rifiuto; diede però il consenso che il suo aiutante maggiore, il cap. Carlo Anglana, salisse con il vicario ad Altavilla al comando alleato-partigiano. Il cap. Bellard ed il comandante Ercole scesero personalmente, con alcuni partigiani, verso le quindici per affrontare il comandante repubblicano e chiudere la partita.
Avvenne tra gli ufficiali e le truppe fasciste un vero e proprio ammutinamento, i comandanti dovettero cedere; la resa all’Esercito di Liberazione Nazionale venne firmata alle 16.15 da Gagliardi, accettata e controfirmata dal comandante Ercole, Ercole Varese della Brigata Belbo della II Divisione Autonoma Langhe, testimoni l’inglese magg. Ballard, il vicario generale mons. Gianolio, il comandante Gildo Fossati delle formazioni Gielle.
Alba era definitivamente libera.
Alle 16,30 i partigiani invasero la città, aprirono le carceri per liberare gli ostaggi ancora presenti, presidiarono il Seminario minore ove furono concentrati tutti i militari del Presidio; alle 17 Ercole assunse il comando della piazza per cederlo, il giorno successivo a Gildo Fossati della X Divisione Gielle. Il CLN albese assunse l’amministrazione della città e fece diffondere, con un manifesto, questo proclama:
Il Comitato Albese di Liberazione, nell’assumere l’amministrazione della città indirizza ai Patrioti e Cittadini un proclama, elevando il suo primo riconoscente saluto ed il plauso unanime a tutti i Patrioti che, attraverso a tanti sacrifici, hanno duramente macerato l’anima ed il corpo e validamente collaborato con i vittoriosi Alleati per il trionfo delle idealità democratiche. Interprete del sentimento della cittadinanza, il Comitato prende l’iniziativa perché qui sorga un ricordo perenne al Partigiano ad imperitura esaltazione dello storico evento. Eleva riconoscenza memore soprattutto alle numerose vittime cadute sul loro sangue in Alba e nelle Langhe rilevando: “Il sangue innocente di queste gloriose vittime e di quello versato da quanti hanno per la Patria fatto il massimo olocausto sia a tutti di monito e di incitamento”.
Il Comitato, nell’attesa della costituzione dell’amministrazione ordinaria, collaborerà strettamente con il Comando del Presidio per la ripresa dell’attività economica e culturale della Città; esso conta sull’alto senso di civismo della popolazione che darà il suo contributo all’opera lunga e faticosa della ricostruzione.
Alba che, fiera delle sue antiche tradizioni di libero e potente Comune, è stato l’ultimo centro del Piemonte ad essere piegato dalla dittatura fascista nel novembre del 1925, e che ha dimostrato in questi mesi di passione di quale tempra siano i suoi figli, si mostrerà certo degna dell’onore di essere stata tra le prime città liberate; ricongiungendosi alle città sorelle dell’Italia tornata libera ed una, sarà antesignana nei campi fecondi del lavoro nell’ordine e nella libertà.
Viva l’Italia! Viva la libertà.
Dal Palazzo Comunale il 26 aprile 1945.
- Teodoro Bubbio, per il Partito Democratico Cristiano.
- Guido Chiampo, per il Partito d’Azione.
- Felice Favro Bertrando, per il Partito Socialista.
- Cesare Gioelli, per il Partito Liberale.
- Riccardo Roberto, per il Partito Comunista.

Mappa

La Toponomastica di Alba

piazzetta ALESSANDRIA GianfrancoVia ALFIERI VittorioSala ABBADO MichelangeloPiazzetta ABRATE AlbertoCorso ALBERIONE GiacomoVia ALFIERI di Sostegno AdeleVia AMBROGIO Fratelli Lorenzo, Vincenzo, GiovanniVia AMERIO FERRERO OttaviaVia BALBO Pinin (Giovanni)Via BELLI PierinoVia BERTERO CarloVia BIGLINO CarloVia BOCCA FrancoVia BOSIO Amedeo PieroTeatro sociale BUSCA GiorgioVia BOSIO FerdinandoVia BUBBIO TeodoroPiazzetta BUSSI NatalePiazza CAGNASSO OsvaldoVia CALISSANO TeobaldoVia CENCIO CarloVia CAVAZZA DomizioVia CENTRO FrancoVia CERRATO PaoloVia CHIAMPO GuidoPiazzetta CHIODI PietroCorso CILLARIO FERRERO PieraVia COCITO LeonardoVia COLBERT FALLETTI GiuliaVia COMO AlerinoVia COPPA FASSETTI AntonioCampo sportivo COPPINO MicheleCorso COPPINO MicheleCorso Banská BystricaVia DACOMO AugustoParco DALMASSO GiovanniVia DAZIANO GiovanniPiazzale DELL'OLIO GiuseppeVia DELPIANO CesarePiazzale DI MODICA GaetanoPiazzale DOGLIOTTI Achille MarioMuseo civico EUSEBIO FedericoVia FAVRO BERTRANDO FeliceVia FENOGLIO BeppeSala FENOGLIO BeppeVia FERRERO GiovanniPiazza FERRERO Michele - già Piazza SavonaVia FERRERO PietroVia GALLIZIO Pinot (Giuseppe)Via GARDINI Francesco GiuseppeVia GASTALDI ItaloVia GAZANO Michele AntonioVia GIACOSA VincenzoVia GIANOLIO PasqualeVia GIOELLI FerdinandoPiazzale GIOVANNONI CletoVia GIRAUDI Pietro PaoloVia GIROTTI GiuseppeVia GOVONE GiuseppePiazza GRASSI Luigi MariaVia LONGHI Roberto Ermanno GiuseppeStrada GUERRIERI di MIRAFIORI Alberto EmanueleVia MACRINO D'ALBA (De Alladio Gian Giacomo)Vicolo MACRINO D'ALBA (De Alladio Gian Giacomo)Via MANDELLI GiacomoPiazzale MANZO AugustoVia MARGHERITA DI SAVOIA ACAIA - Marchesa di Monferrato Viale MASERA PieroVia MAZZA Armando LeopoldoVia MEREU Albino AngeloSferisterio MERMET AlessandroVia MIROGLIO GiuseppePalazzo Mostre e Congressi MORRA GiacomoVia PARRUZZA LuigiVia PAVESE CesareSala Congressi PAVESE CesareVia PERTINACE Publio ElvioPiazza PERTINACE Publio ElvioVia PIERONI GiuseppePiazzale PIO CesareVia PRANDI VincenzoVia RAVINA Iacopo AmedeoPiazzale ROBALDO VitalePiazza PRUNOTTO Urbano BenignoVia ROBERTO RiccardoSalita ROCCA Gino (Giuseppe Igino)Via ROSSANO PietroPiazza ROSSETTI Pietro, Sebastiano Via ROSSO Anna Piazzetta RUBINO Giovanni Battista Arena SACERDOTE GuidoVia SACCO UmbertoVia SANNINO Francesco AntonioVia SCAGLIOLA RomanoVia SCAGLIONE DarioVia STOPPA CarloPiazzale STROPPIANA Giovanni Edmondo Via TERZOLO RiccardoVia TOPPINO SandroPiazzetta TORCHIO LorenzoSala TORTA MORO-LIN MariannaVia TRAVERSO Giovanni Battista Piazza VARDA GiovanniParco MARTINI SILVANO VeraVia VERNAZZA GiuseppePiazzetta VERNAZZA GiuseppeViale VICO Giovanni Via VIDA Marco Gerolamo Via VIGLINO MarioVia BALBO Cesare Corso BANDIERA Fratelli Attilio ed Emilio Via BATTISTI CesareCorso BIXIO NinoPiazzetta BORSELLINO PaoloVia CADORNA LuigiVia CAMILLO BENSO DI CAVOUR Via CHIESA DamianoVia CORRIDONI FilippoVia CRISPI FrancescoVia DALLA CHIESA Carlo Alberto Via D’AZEGLIO Massimo Via DE AMICIS EdmondoVia DE GASPERI AlcidePiazzale DE GASPERI AlcideVia DIAZ ArmandoVia DONAT CATTIN CarloVia DONIZETTI GaetanoVia EINAUDI LuigiPiazzetta FALCONE GiovanniVia FILZI FabioVia FLEMING AlexanderVia GALIMBERTI Duccio Tancredi Piazza GARIBALDI Giuseppe Via GIOBERTI VincenzoVia GIOVANNI XXIII (Angelo Giuseppe Roncalli) Via GRAMSCI AntonioVia KING Martin LutherVia MAMELI GoffredoVia MANZONI AlessandroPiazza MARCONI GuglielmoVia MARELLO GiuseppeCorso MATTEOTTI GiacomoVia MAZZINI GiuseppeVia MENOTTI CiroPiazzetta MICCA PietroVia MORO AldoVia OBERDAN GuglielmoVia PELLICO SilvioVia PUCCINI GiacomoVia RATTAZZI UrbanoIstituto musicale ROCCA LodovicoVia ROMITA GiuseppeVia ROSSINI GioachinoVicolo SAN BIAGIO Piazza SAN FRANCESCO D’ASSISI Via SAN FRONTINIANO Piazzale SAN GIOVANNI BOSCO Via SAN GIOVANNI il Battista Vicolo SAN GIOVANNI il Battista Vicolo SAN GIUSEPPE Via SAN LORENZO Via SAN PAOLO Piazza SAN PAOLO Via SAN PIO V (Antonio Ghislieri)Via SAN ROCCO Via SAN TEOBALDO ROGGERI Via SANTA BARBARA Via SANTA MARGHERITA o MARINA d’Antiochia Strada SANTA ROSALIA Via SANTORRE DI SANTAROSA Via SARAGAT GiuseppePiazza SARTI AdolfoVia SAURO NazarioVia SOBRERO AscanioVia STURZO don Luigi Via TOTI EnricoIstituto Tecnico Enologico UMBERTO I Via VERDI GiuseppeVia AccademiaVia VIGLIONE AldoVia VITTORIO EMANUELE II Via VUILLERMIN RenatoPiazzale BRESSANO GiuseppeParco PALATUCCI GiovanniVia SNIDER John W.Via GARELLI FrancoVicolo Buoi RossiVia CarsoParco Divisione Alpina CuneenseCorso Unità d'ItaliaViale IndustriaVia Dei MilleVia GoriziaVia PolaVia SabotinoCorso EuropaVicolo ProvvidenzaCorso PiaveVicolo Del PozzoVicolo Dell'AngoloVicolo Dell'ArcoVicolo Leon d'oroVia LiberazionePiazza RisorgimentoPiazzale Madonna di MorettaVia ZaraViale ArtigianatoVia MontebellinaVia Caduti sul lavoroVia Monte OrtigaraVia IV NovembreVia OspedaleVia Monte GrappaVia Rio MisuretoViale CherascaStrada RiddonePiazza Vittorio VenetoCorso EnotriaStrada BaconaStrada ScaparoniStrada GombaVia XX SettembreStrada RiondelloStrada BalleriniStrada Dei PratiStrada Di MezzoStrada GuareneStrada CaudaStrada CrociStrada OsteriaStrada ArgantinoStrada VedettaStrada TorreStrada ProfondaCorso BaroloVia BarbarescoCorso Nebbiolo d'AlbaStrada RomanoVia AcquiCorso ItaliaVia OgnissantiCorso BraCorso AstiPiazzetta TorinoCorso TorinoStrada SardegnaVia RomaCorso CanaleCorso CortemiliaVia DianoVia CuneoStrada OcchettiStrada BaresaneStrada BorghinoVia Fornace SorbaStrada LoretoStrada AltavillaStrada Castel GherloneStrada TagliataVia VivaroStrada Dei MaglianiVia Col di LanaViale CarpanetaStrada RorineStrada SerreStrada BussoletaVia MontelloPiazza MedfordPiazza Trento TriestePonte Caduti di NassiriyaPiazzale Caduti di tutte le guerreParco BöblingenParco Bambini del MondoStrada MissionePiazzale BeausoleilVia TelstarVia XXV AprileCorso LangheVia PartigianiVia AcquedottoVia FiumeBiblioteca Civica FERRERO GiovanniStrada RessiaStrada Della CicchettaStrada Gamba di BoscoStrada GhigliniVia GALLINA OresteCorso DEGIACOMI LucianoVia RATTI RenatoVia BARBERIS MarioGiardino Alle Vittime dei Campi di sterminioGiardino Alle Vittime delle Foibe 1943-1945 Strada FINATI FedeleStrada PelaStrada RAVA GiovanniStrada OccelliniCorso ManeraStrada Case SottereStrada MONTALI DedaloStrada CORINO AngeloStrada Salera

Ricerca nella sezione

Ricerca avanzata

cerca in ordine alfabetico

a b c
d
e
f
g
h
i
j
k
l
m
n
o
p
q
r
s t
u
v
w
x
y
z