HomePatrimonio artistico- Scultura • Cacciata di Adamo ed Eva dal Paradiso Terrestre

Cacciata di Adamo ed Eva dal Paradiso Terrestre

Alba, Tempio di San Paolo, Cappella Regina degli Apostoli

Il soggetto del paliotto dell'altare, scolpito da Virgilio Audagna, narra un episodio tratto dal Protovangelo, la caduta e la condanna di Adamo ed Eva.
Incorniciata da un bordo in onice, la formella rettangolare risalta nel bianco marmoreo ed emerge per vigoria dell'altorilievo, tracciato con segno sicuro e marcato. La vicenda illustrata è quella oscura del Peccato Originale: lo scultore pone al centro della scena l'albero del peccato, cui si avvinghia il serpente tentatore. Eva ed Adamo, infatti, trasgrediscono il divieto di Dio, perché ingannati dal rettile. Accovacciati sotto l'albero, a sinistra una schiva Eva, che abbassa gli occhi a terra, a destra Adamo, che rivolge lo sguardo a Dio, seduto alle sue spalle. Cinti dalle tuniche di pelle che Dio ha cucito per loro, marito e moglie vengono condannati e scacciati dal giardino dell'Eden. La punizione divina si scaglia con violenza contro di essi, perentorio è il gesto della mano di Dio, che punta severo l'indice verso i due peccatori. Il rapporto tra Dio e l'uomo è irrimediabilmente spezzato. I corpi robusti e i muscoli marcati mettono in risalto le figure di Adamo ed Eva, altrettanto imponente è l'albero, dai rami possenti e le cui fronde formano un motivo decorativo, che sborda dalla predella; mentre la figura di Dio Padre è abbozzata con tratto delicato. Il suo corpo è avvolto dalle eleganti pieghe del panneggio della tunica e dietro di lui fanno capolino teste di putti alati, scolpite a basso rilievo, che si intravedono appena. Virgilio Audagna nasce nel 1903 a Cannes e iscrittosi all'Accademia Albertina di Torino, si perfeziona nell'arte del cesellato e nella lavorazione del marmo sotto la guida del Maestro Gaetano Cellini. Nel 1919 apre lo studio a Torino e nel 1922 partecipa, a soli diciannove anni, alla Promotrice, dando inizio ad una brillante carriera artistica, rivolta soprattutto alla scultura, che lo vede partecipe di oltre cinquanta mostre nazionali ed internazionali; le sue opere sono esposte in tutto il mondo.

Bibliografia

Ricerca nella sezione

Ricerca avanzata

cerca in ordine alfabetico

a
b
c d e f g
h
i
j
k
l m
n
o
p
q
r
s
t
u
v
w
x
y
z