HomePatrimonio artistico- Scultura • Monumento al Vignaiolo d’Italia

Monumento al Vignaiolo d’Italia

La Morra, Piazza Castello

Nel 1972 viene inaugurato a La Morra il Monumento al Vignaiolo d’Italia, realizzato dallo scultore Antonio Munciguerra. La possente opera, che poggia su un basamento in cemento è collocata nella piazza principale del paese, piazza Castello, il cui affaccio s’allarga sulla veduta della Langhe e del Roero, offrendo un meraviglioso panorama.
La scultura omaggia, come si percepisce dal titolo, quella che è la principale attività del territorio, ovvero la viticultura. Nella figura del vignaiolo inginocchiato e colto nell’atto di lavorare la vite, lo scultore ha voluto rendere manifesto il grande sforzo che la lavorazione della terra e la coltivazione della vite richiedono, affinché dai suoi frutti nascano vini pregiati. Il vignaiolo è innanzitutto il contadino, colui che per tutto l’anno si occupa con cura dei suoi vigneti, attendendo il periodo di vendemmia, per poi dedicarsi alla produzione del vino.
Figura dal corpo robusto, ma dal volto scarno, delineato con pochi e incisivi tratti, il vignaiolo mostra i segni dello sforzo fisico e con un tralcio di vite tra le mani, testimonia il lungo processo lavorativo che a partire dalla cura della pianta, porta all’imbottigliamento del vino. Munciguerra con questa opera supera la concezione retorica del monumento celebrativo, per svelare attraverso il vigore espressivo del suo stile scultoreo, la realtà di una condizione professionale, che viene vissuta quotidianamente con la pazienza e le attenzioni che la terra e i suoi frutti richiedono.
Antonio Munciguerra nasce a Ponza nel 1931. Si dedica non solo alla scultura, ma anche alla pittura, realizzando opere astratto geometriche.

Bibliografia

Ricerca nella sezione

Ricerca avanzata

cerca in ordine alfabetico

a
b
c d e f g
h
i
j
k
l m
n
o
p
q
r
s
t
u
v
w
x
y
z