HomePatrimonio artistico- Architettura • Castello di Castellinaldo

Castello di Castellinaldo

Castellinaldo deriva il proprio noma dalla famiglia che costruì il castello il castrum Ajnaldi, ricordato in un diploma di Arrigo I dell'anno 1014 che ne confermava il possesso all'abbazia di S. Benigno di Fruttuaria, gli Ajnaldi, o Eginaldi, fedeli alleati del contado astigiano, che furono i primi signori accertati del luogo. La costruzione della fortificazione va posta nell' XI o XII secolo.
La famiglia Ajnaldi era legata da un trattato del 1197 alla Repubblica di Asti; era di parte guelfa e pertanto si schierò nel 1345, nella battaglia di Gamerario, nelle file dell'esercito provenzale.
Martino Ajnaldi viene quindi ricordato a fianco dei Solaro, dei Falletti, delle truppe di Montafia e Chieri nell'esercito provenzale degli Angiò sconfitto dai ghibellini che erano i marchesi di Monferrato, gli Astesi ed i Pavesi.
Estintasi la famiglia degli Ajnaldi, il castello passò ai Damiani di Priocca imparentati con i Del Carretto, poi ai Malabaila di Canale e, per discendenza femminile ai Fausone di Clavesana.
Di questa costruzione, però, pochissimo è rimasto oggi, dopo le numerose, ripetute modifiche subite dal castello, e la sua trasformazione, com'è d'uso, in villa signorile. In pratica, l'unico resto riconoscibile di antiche strutture difensive è la parte bassa di una torre poligonale poiché quella alta è andata distrutta nel corso di un terremoto durante il secolo XIX. Probabilmente, è della stessa epoca anche il muro cui tale torre si addossa, muro però integrato nelle costruzioni residenziali successive.
Sono i resti di un complesso che ebbe nei secoli fama e notevoli dimensioni (tanto che per un certo tempo ben due castelli, il 'castello bianco' e il 'castello rosso' appartenenti a due diverse famiglie e aventi in comune la cappella gentilizia centrale, occuparono il sommo del colle di Castellinaldo). Più dell'esterno, di questo complesso si è salvato l'interno: che non solamente presenta belle stanze con buoni affreschi e buoni soffitti cassettonati, ma che ha anche strutture portanti, come è apparso nel corso di un restauro effettuato nel 1972, di epoca più antica.

Bibliografia

Architettura

Villaggio FerreroMagazzini MiroglioEdificio adibito a laboratori e locali di vendita sacriComplesso EnelSede della Gazzetta d'AlbaCasa AngelaCasa in via GovoneCasa ad appartamenti (Alba, corso Europa)Casa ad appartamenti (Alba, strada Cauda)Edificio di abitazione, uffici e commercioComplesso ResidenzialeComplesso Residenziale Alba VerdeCasa in corso AlberioneCasa in via San PaoloPalazzo in via Vittorio EmanueleCasa RevelloPalazzetto di via BelliCasa BolmidaCasa di via GiraudiCasa in piazzetta Pietro MiccaCasa VaraldiPalazzi in via RomaPalazzo in piazza SavonaEdificio in corso ItaliaCasa BerguiCasa in via XX SettembreChiesa di San CassianoChiesa ParrocchialeChiesa di Cristo ReChiesa del Divin MaestroComplesso dell'Opera Pia di San Paolo e TempioSantuario della MorettaCentro per incontri religiosiOratorio annesso al Santuario della MorettaMotel AlbaCascina AdelaideCasa di Riposo OttolenghiAzienda per la lavorazione dei marmiEdificio commercialeFondazione FerreroTribunaleBanca di Credito CooperativoEdificio multiusoConvitto CivicoCampanile del Santuario della MorettaPalestra all'interno del complesso della MaddalenaCassa di Risparmio di Cuneo (Nuova sede) - B.R.E.Edificio rimessa autocorriereSeminario Minore, ora scuola media VidaCasa SansoldiCasa DegiacomiPalazzo MermetPalazzo Porro, poi Calissano, oggi sede della B.R.E.Casa MulassanoCasa AllianaCasa Burdese - Casa DacomoCasa in via Elvio PertinaceDuomo di Alba - il restauroSeminario vescovileLavatoio pubblicoMattatoioScuola materna città di AlbaTettoia per il mercatoScuola agraria enologicaTribunale civile e correzionaleGiardino pubblico della stazioneScuole elementari maschili (ex convento della Maddalena)Caserma GovoneManica della via maestra dell'ex convento della MaddalenaStazione ferroviariaPiazza Elvio Pertinace - trasformazione Sferisterio, oggi Sferisterio MermetCimitero urbanoPalazzo Comunale - interventiTeatro Sociale Piazza Risorgimento - riplasmazione delle strutture medievali Piazza Savona Casa per anzianiScuola agraria enologica - Cantine Viali di circonvallazione Ponte sul fiume TanaroCastello di Serralunga d'AlbaTorre di Santa Vittoria d'AlbaCastello di RoddiCastello di Pezzolo Valle Uzzone, frazione GorrinoTorre di Perletto Torre di Niella BelboTorre di MurazzanoCastello di Monticello d'AlbaCastello di Monteu RoeroTorre di Montaldo RoeroCastello di MontàCastello di MonesiglioCastello di MangoCastello di Magliano AlfieriCastello di GuareneCastello di Grinzane CavourCastello di GovoneCastello di CravanzanaCastello di CortemiliaTorre di Corneliano d'AlbaTorre di CherascoCastelrosso di CherascoCastello Visconteo di CherascoCastello di Castiglione FallettoCastello di CastellinaldoTorre di CanaleCastello di CanaleTorre di Camerana frazione VillaComplesso albertino di Bra, PollenzoCastello di BorgomaleCastello di BenevelloCastello di Barolo, La VoltaCastello di BaroloCastello di BarbarescoTorre di BarbarescoTorre di Albaretto della TorreCasa Deabbate o AllianaCasa Giuliano, detta Loggia dei Mercanti, o casa SaccoCasa Paglieri o CantalupoCasa Fontana o Casa DoPalazzo Govone CarattiCasa-torre CapelloCasa-torre MarroCasa-torre RivaTorre DegiacomiTorre MontaldoTorre NegriTorre del palazzo BelliTorre e palazzo SerralongaTorri del palazzo MermetTorre e casa Parrussa (o Paruzza)Torre RavinaleTorre DemagistisTorre BoninoTorre AstesianoTorre e casa Sineo

Ricerca nella sezione

Ricerca avanzata

cerca in ordine alfabetico

a b c d e f g
h
i
j
k
l m
n
o p
q
r
s t
u
v
w
x
y
z