HomePatrimonio artistico- Architettura • Torre di Montaldo Roero

Torre di Montaldo Roero

Come spesso succede, del castello, la fortificazione che sorgeva a Montaldo, si è salvata solamente la torre principale, cioè il mastio; con una leggera variante, la torre infatti non fu costruita contemporaneamente, o addirittura prima, del castello, ma dopo.
Di una costruzione a Montaldo, a cui si aggiungerà il termine Roero, quando ne sarà proprietaria l'omonima famiglia, si ha notizia nel 1153: era allora di appartenenza del Vescovo di Asti, a cui subentrarono ricchi e nobili signori locali. Passato nel 1273 ai Gorzano di Asti, pervenne successivamente ai Canale di Carmagnola, che erano già proprietari di una parte del castello sotto il nome di Montaldo. Quando questa famiglia si estinse, il feudo fu diviso tra gli Scarampi, gli Isnardi, i Mulazzi ed i Falletti, ma verso la metà del 1300, le varie parti si riunirono in mano ai Roero. Passato tra i domini dei Visconti che avevano conquistato l'Astigiano e i Roero, Gian Galeazzo Visconti lo diede alla figlia Valentina. Erano gli anni in cui Obertino, signore di Baldissero, si abbandonava alle sue ribalderie nella zona e il castello di Montaldo non ne andò di certo esente. Riadattato nel secolo XV da Giovanni Percivalle Roero, passò, nel 1588, ai Colonna, poi ai Falletti ed in ultimo fu conquistato nel 1610 da Carlo Emanuele I di Savoia, ma ormai era ridotto in pessime condizioni.
Questi passaggi, e soprattutto l'ultimo, portarono ad un progressivo declassamento dell'opera, che iniziò la sua decadenza, conclusasi infine con la sua pressoché totale scomparsa attuale.
Resiste ancora, invece, la torre, la quale, nonostante alcune perdite tra cui quella dell'intera parte superiore, è ancora oggi in discrete condizioni di conservazione. Alta e cilindrica, completamente in muratura, con poche aperture e tutte ai piani superiori, quella ricavata in basso è chiaramente posteriore, fatta in rottura di muro, ha una solidità veramente notevole e un' altrettanto notevole mancanza di ornamenti, cosa che è quasi una rarità per una torre di quest'epoca, la si può infatti attribuire al Trecento, soprattutto per una torre in muratura, in cui sono quasi obbligatori in Piemonte i fregi a dentelli di sega ricavati con i mattoni.
Imponente a tutt'oggi, doveva esercitare con la sua altezza e la sua dimensione una decisa azione di dominio sulle fortificazioni del castello ai suoi piedi.

Bibliografia

Architettura

Villaggio FerreroMagazzini MiroglioEdificio adibito a laboratori e locali di vendita sacriComplesso EnelSede della Gazzetta d'AlbaCasa AngelaCasa in via GovoneCasa ad appartamenti (Alba, corso Europa)Casa ad appartamenti (Alba, strada Cauda)Edificio di abitazione, uffici e commercioComplesso ResidenzialeComplesso Residenziale Alba VerdeCasa in corso AlberioneCasa in via San PaoloPalazzo in via Vittorio EmanueleCasa RevelloPalazzetto di via BelliCasa BolmidaCasa di via GiraudiCasa in piazzetta Pietro MiccaCasa VaraldiPalazzi in via RomaPalazzo in piazza SavonaEdificio in corso ItaliaCasa BerguiCasa in via XX SettembreChiesa di San CassianoChiesa ParrocchialeChiesa di Cristo ReChiesa del Divin MaestroComplesso dell'Opera Pia di San Paolo e TempioSantuario della MorettaCentro per incontri religiosiOratorio annesso al Santuario della MorettaMotel AlbaCascina AdelaideCasa di Riposo OttolenghiAzienda per la lavorazione dei marmiEdificio commercialeFondazione FerreroTribunaleBanca di Credito CooperativoEdificio multiusoConvitto CivicoCampanile del Santuario della MorettaPalestra all'interno del complesso della MaddalenaCassa di Risparmio di Cuneo (Nuova sede) - B.R.E.Edificio rimessa autocorriereSeminario Minore, ora scuola media VidaCasa SansoldiCasa DegiacomiPalazzo MermetPalazzo Porro, poi Calissano, oggi sede della B.R.E.Casa MulassanoCasa AllianaCasa Burdese - Casa DacomoCasa in via Elvio PertinaceDuomo di Alba - il restauroSeminario vescovileLavatoio pubblicoMattatoioScuola materna città di AlbaTettoia per il mercatoScuola agraria enologicaTribunale civile e correzionaleGiardino pubblico della stazioneScuole elementari maschili (ex convento della Maddalena)Caserma GovoneManica della via maestra dell'ex convento della MaddalenaStazione ferroviariaPiazza Elvio Pertinace - trasformazione Sferisterio, oggi Sferisterio MermetCimitero urbanoPalazzo Comunale - interventiTeatro Sociale Piazza Risorgimento - riplasmazione delle strutture medievali Piazza Savona Casa per anzianiScuola agraria enologica - Cantine Viali di circonvallazione Ponte sul fiume TanaroCastello di Serralunga d'AlbaTorre di Santa Vittoria d'AlbaCastello di RoddiCastello di Pezzolo Valle Uzzone, frazione GorrinoTorre di Perletto Torre di Niella BelboTorre di MurazzanoCastello di Monticello d'AlbaCastello di Monteu RoeroTorre di Montaldo RoeroCastello di MontàCastello di MonesiglioCastello di MangoCastello di Magliano AlfieriCastello di GuareneCastello di Grinzane CavourCastello di GovoneCastello di CravanzanaCastello di CortemiliaTorre di Corneliano d'AlbaTorre di CherascoCastelrosso di CherascoCastello Visconteo di CherascoCastello di Castiglione FallettoCastello di CastellinaldoTorre di CanaleCastello di CanaleTorre di Camerana frazione VillaComplesso albertino di Bra, PollenzoCastello di BorgomaleCastello di BenevelloCastello di Barolo, La VoltaCastello di BaroloCastello di BarbarescoTorre di BarbarescoTorre di Albaretto della TorreCasa Deabbate o AllianaCasa Giuliano, detta Loggia dei Mercanti, o casa SaccoCasa Paglieri o CantalupoCasa Fontana o Casa DoPalazzo Govone CarattiCasa-torre CapelloCasa-torre MarroCasa-torre RivaTorre DegiacomiTorre MontaldoTorre NegriTorre del palazzo BelliTorre e palazzo SerralongaTorri del palazzo MermetTorre e casa Parrussa (o Paruzza)Torre RavinaleTorre DemagistisTorre BoninoTorre AstesianoTorre e casa Sineo

Ricerca nella sezione

Ricerca avanzata

cerca in ordine alfabetico

a b c d e f g
h
i
j
k
l m
n
o p
q
r
s t
u
v
w
x
y
z