HomePatrimonio artistico- Architettura • Torre di Santa Vittoria d'Alba

Torre di Santa Vittoria d'Alba

Il castello di Santa Vittoria si riassume in pratica nell'alta, poderosa e al tempo stesso elegante torre, che dal punto più alto della collina domina il paese e il paesaggio per chilometri e chilometri, all'intorno il Roero, zona collinare alla sinistra del Tanaro che prese nome dai Rotari, o Roero, che vi dominarono nel medioevo. Tuttavia la fortificazione non consistette solo nella torre, tracce sono ancora rinvenibili sul luogo.
La collina sulla quale sorge Santa Vittoria termina infatti con uno sprone a forma più o meno di ferro di cavallo: e qui, seguendo l'andamento del terreno, si dispose un tempo la cortina del castello. Non ne rimane, ora, che la parte inferiore, usata come muraglione di contenimento per il giardino che si stende tutt'intorno alla torre. Di questo recinto, talvolta non del tutto propriamente indicato come "semicerchio", ciò che induce a definire come "semicircolare", sarebbe una vera e propria rarità tipologica, l'antica pianta del castello. La torre occupava a un dipresso il centro, forniva cioè il mastio, l'estremo e interno punto forte del complesso. Associata, probabilmente, ad altre costruzioni, ora sparite. Il grande fabbricato che affianca la torre, e che è spesso indicato come "castello" è una costruzione moderna. Assai alta, a pianta quadrata, terminata da un elegante apparato a sporgere, quasi priva di aperture nella sua compatta massa di laterizo, la torre ha caratteri spiccatamente quattrocenteschi. Non è però indicativa per la datazione del castello nel suo complesso.
Le vicende del castello di Santa Vittoria iniziano con origini molto antiche. Nel 1154 papa Anastasio IV ne concedette l'investitura alla Chiesa di Asti. Il Vescovo di Alba nel secolo XIII pensò di erigere un baluardo nella lotta contro Asti, ma nonostante la vittoria di Alba nella battaglia cosiddetta di S. Vittoria, Asti non rinunciò ai diritti sul luogo e nel 1237 il suo Vescovo vi infeudò la famiglia Ardizzone, che nel 1245 prestò omaggio al marchese Tomaso I di Saluzzo. Nel 1349 è la volta dell'investitura di Tommaso Piloso di S. Vittoria e nel 1381 di Antonio Porro, conte di Pollenzo, ad opera di Galeazzo Visconti, duca di Milano. Questo castello permise, con le sue fortificazioni, al Porro di resistere al Principe d'Acaja, che, nemico del Visconti, l'aveva assalito con un potente esercito. Condannato per tradimento Costanzo Federico, figlio del Porro, nel 1432, il feudo ed il relativo castello furono ceduti dal duca Amedeo IX di Savoia a Manfredo di Saluzzo, dal quale, per investitura del vescovo d'Asti, passarono ad Antonio Romagnano, conte di Pollenzo. Il vescovo Ajassa poi cedette il luogo, nel 1630, al duca Carlo Emanuele I, in cambio del feudo di Montechiaro. Nel 1730 ne divenne possessore, per la sua amicizia con Vittorio Amedeo II di Savoia, Luigi Casotti, primo presidente del Senato di Torino, successivamente gran cancelliere e marchese di S. Vittoria, S. Maria, Verduno. Alla sua morte, questi lasciò il castello all'ospedale di Torino, che lo vendette a Carlo Alberto, diventando così parte del patrimonio privato della Casa Reale, con i castelli di Verduno e Pollenzo. La costruzione è stata di recente restaurata dall'attuale proprietario e, come punto di ottima osservazione sulle Langhe, offre anche l'alta torre a cui si può accedere.
La torre, le mura, la collina, sono i più importanti protagonisti, assieme a personaggi immaginari, del famoso romanzo di guerra, da cui fu tratto un film, "Il segreto di Santa Vittoria", scritto dall'americano Robert Crichton e pubblicato nel 1966.

Bibliografia

Immagini

Architettura

Villaggio FerreroMagazzini MiroglioEdificio adibito a laboratori e locali di vendita sacriComplesso EnelSede della Gazzetta d'AlbaCasa AngelaCasa in via GovoneCasa ad appartamenti (Alba, corso Europa)Casa ad appartamenti (Alba, strada Cauda)Edificio di abitazione, uffici e commercioComplesso ResidenzialeComplesso Residenziale Alba VerdeCasa in corso AlberioneCasa in via San PaoloPalazzo in via Vittorio EmanueleCasa RevelloPalazzetto di via BelliCasa BolmidaCasa di via GiraudiCasa in piazzetta Pietro MiccaCasa VaraldiPalazzi in via RomaPalazzo in piazza SavonaEdificio in corso ItaliaCasa BerguiCasa in via XX SettembreChiesa di San CassianoChiesa ParrocchialeChiesa di Cristo ReChiesa del Divin MaestroComplesso dell'Opera Pia di San Paolo e TempioSantuario della MorettaCentro per incontri religiosiOratorio annesso al Santuario della MorettaMotel AlbaCascina AdelaideCasa di Riposo OttolenghiAzienda per la lavorazione dei marmiEdificio commercialeFondazione FerreroTribunaleBanca di Credito CooperativoEdificio multiusoConvitto CivicoCampanile del Santuario della MorettaPalestra all'interno del complesso della MaddalenaCassa di Risparmio di Cuneo (Nuova sede) - B.R.E.Edificio rimessa autocorriereSeminario Minore, ora scuola media VidaCasa SansoldiCasa DegiacomiPalazzo MermetPalazzo Porro, poi Calissano, oggi sede della B.R.E.Casa MulassanoCasa AllianaCasa Burdese - Casa DacomoCasa in via Elvio PertinaceDuomo di Alba - il restauroSeminario vescovileLavatoio pubblicoMattatoioScuola materna città di AlbaTettoia per il mercatoScuola agraria enologicaTribunale civile e correzionaleGiardino pubblico della stazioneScuole elementari maschili (ex convento della Maddalena)Caserma GovoneManica della via maestra dell'ex convento della MaddalenaStazione ferroviariaPiazza Elvio Pertinace - trasformazione Sferisterio, oggi Sferisterio MermetCimitero urbanoPalazzo Comunale - interventiTeatro Sociale Piazza Risorgimento - riplasmazione delle strutture medievali Piazza Savona Casa per anzianiScuola agraria enologica - Cantine Viali di circonvallazione Ponte sul fiume TanaroCastello di Serralunga d'AlbaTorre di Santa Vittoria d'AlbaCastello di RoddiCastello di Pezzolo Valle Uzzone, frazione GorrinoTorre di Perletto Torre di Niella BelboTorre di MurazzanoCastello di Monticello d'AlbaCastello di Monteu RoeroTorre di Montaldo RoeroCastello di MontàCastello di MonesiglioCastello di MangoCastello di Magliano AlfieriCastello di GuareneCastello di Grinzane CavourCastello di GovoneCastello di CravanzanaCastello di CortemiliaTorre di Corneliano d'AlbaTorre di CherascoCastelrosso di CherascoCastello Visconteo di CherascoCastello di Castiglione FallettoCastello di CastellinaldoTorre di CanaleCastello di CanaleTorre di Camerana frazione VillaComplesso albertino di Bra, PollenzoCastello di BorgomaleCastello di BenevelloCastello di Barolo, La VoltaCastello di BaroloCastello di BarbarescoTorre di BarbarescoTorre di Albaretto della TorreCasa Deabbate o AllianaCasa Giuliano, detta Loggia dei Mercanti, o casa SaccoCasa Paglieri o CantalupoCasa Fontana o Casa DoPalazzo Govone CarattiCasa-torre CapelloCasa-torre MarroCasa-torre RivaTorre DegiacomiTorre MontaldoTorre NegriTorre del palazzo BelliTorre e palazzo SerralongaTorri del palazzo MermetTorre e casa Parrussa (o Paruzza)Torre RavinaleTorre DemagistisTorre BoninoTorre AstesianoTorre e casa Sineo

Ricerca nella sezione

Ricerca avanzata

cerca in ordine alfabetico

a b c d e f g
h
i
j
k
l m
n
o p
q
r
s t
u
v
w
x
y
z