La Croce

Alba, Chiesa di San Domenico

AUTORE
Sacchetto Bruno

SOGGETTO
Croce ispirata alla raffigurazione della Croce proposta da Giotto nelle sue opere

DATAZIONE
2003

UBICAZIONE ATTUALE
Alba, Chiesa di San Domenico

PROVENIENZA
Realizzata per la Chiesa di San Domenico

TECNICA
stampa digitale su materiale plastico adesivizzato su pannelli in alluminio

La chiesa di San Domenico, capolavoro del Gotico primitivo dalle linee semplici ed eleganti, venne edificata nel 1292 quale luogo di preghiera riservato ai monaci, accanto ad essa si trovava infatti il convento dei frati Domenicani, presenti ad Alba fin dal 1230. Ormai raramente utilizzata per il culto, da trent'anni è gestita dalla Famija Albeìsa, che l'ha resa da luogo di culto, a sede di manifestazioni culturali. Nel 1983 l'associazione si è anche impegnata a far restaurare l'edificio, per riportarlo agli antichi splendori, recuperando gli affreschi quattrocenteschi.
Il 5 giugno 2003 l'artista Bruno Sacchetto dona alla Famija Albeìsa una propria opera appositamente realizzata per il San Domenico. Come racconta lo stesso artista, la sua Croce s'ispira alle celebri croci lignee dipinte da Giotto, in particolare il modello cui trae ispirazione si trova nel dipinto Il presepio di Greccio realizzato nel 1295-96 per la chiesa Superiore di San Francesco di Assisi. Questo dato è importante perché rivela che l'exemplum cui l'artista guarda risale agli stessi anni in cui l'edificio di San Domenico veniva costruito (fine XIII sec.). Ecco che una croce moderna, appartenente ai nostri giorni, riassumendo in sé i caratteri stilistici medievali, diventa concettualmente contemporanea all'edificio che la ospita. Contenitore e contenuto si integrano, pur a distanza di secoli, in un accordo cromatico, spaziale e stilistico. Dice Sacchetto: Credo che un'espressione dell'arte contemporanea possa trovare un'ottima integrazione con lo spazio sacro che la circonda.
Sacchetto, pur guardando alla lezione dei grandi maestri del passato e stabilendo una linea di continuità con la ricca tradizione artistica italiana, contamina la propria opera con le tecniche contemporanee, coniugando il rispetto per la storia con la ricerca e l'innovazione.
Graficamente e cromaticamente la croce richiama quella di Giotto: la sagoma è quella medievale e il colore è rosso, ma a cambiare è il supporto, non più il legno, bensì pannelli in alluminio (3.4x3.55m) su cui è stata attaccata una stampa digitale su materiale plastico. Sospesa sopra l'abside centrale della chiesa, la croce invita al raccoglimento. Grande emblema della cristianità e del sacrificio di Cristo per l'umanità, ci rimanda alla nostra dimensione spirituale. Come afferma l'artista: La Croce è il simbolo dualistico che ha attraversato la storia esprimendo i due aspetti della vita e della morte.
La tendenza stilistica di Sacchetto, che è da sempre aniconica, si manifesta anche nella croce, che non reca la figura del Cristo, ma si presenta nuda, mostrando tutta la sua forza progettuale, in un colore nitido e privo di sfumature. L'assoluto rigore formale accentua l'eleganza dell'oggetto, che ben si armonizza con la struttura sobria del San Domenico. Ferma all'altezza di quattro metri, sospesa per mezzo di un cavo di acciaio, la croce attrae a sé lo sguardo del visitatore, che subito avverte la presenza del divino. Questo oggetto di culto, proprio perché privo della rappresentazione iconografica del Cristo, ne accentua ancor più l'esistenza: l'assenza diventa segno della sua avvenuta presenza.
Bruno Sacchetto è nato a Bra nel 1955. Vive e lavora ad Alba, dove nel 2003 ha aperto la Galleria d'arte contemporanea Aganahuei, che dirige insieme a Pietro De Carolis.

Bibliografia

Pittura

Le Fabbriche del vento I - IICristo invita alla sua mensaCeramiche Cascina San CassianoLa gloria dei Santi tutelari di Alba Il rapimento di Elia Il Battesimo di Gesù San Giobbe Natività di Gesù Bambino Lo sposalizio della Vergine Battesimo di Gesù Il Martirio di S. Caterina di Alessandria La Madonna addolorata Cristo morto e cinque SantiElia destato e nutrito dall'angeloS. Elia profeta e S. Eliseo in adorazione della Ss. Vergine del CarmeloL'olocausto di EliaLa Madonna con bambino e i Santi Filippo Neri e GratoLa Sacra FamigliaSan Giuseppe e San Rocco in adorazione del SS. SacramentoLa gloria di San Lorenzo martireIl miracolo di San Teobaldo Padre EternoLa Maddalena I SS. Tutelari di Alba intervengono per proteggere la città assediata La gloria della beata Margherita di SavoiaConcertinoLa ResurrezioneLa Crocifissione Cristo e la luce L'Immacolata di Bruno SandriL'Immacolata di Giorgio RamellaVia CrucisLa Vergine incoronata Madonna del Carmine e S. Simone Stock Episodi della vita di S. Martino I quattro EvangelistiLa Gloria di S. Andrea S. Pietro a Cherasco Manifesto XXV Fiera Tartufo di Alba L'Anticamera della morte Antiluna La Grande Peur Lo spazio incredulo dei dissimmetrici La Notte etrusca Caverna dell'antimateria Le mosche Opere della parrocchia SS. Pietro e Paolo La Vergine immacolata S. Francesco di Sales San Francesco riceve le stigmate La visione del crocifisso a S. Francesco Episodi Biblici con AngeliGloria del Cristo ReMadonna delle GrazieEpisodi della vita di San LorenzoDecorazione delle pareti interneCappella del BaroloLa CroceDeposizioneMadonna con Bambino e SantiSan BovoSacra FamigliaRegina degli apostoliIl primato di PietroDivin Maestro in atto docenteSposalizio mistico di Santa Caterina Madonna in adorazione del BambinoSan Francesco stigmatizzatoMadonna in adorazione del Bambino con angeli - Pala d'AltareAdorazione del Bambino e SantiAdorazione dei pastoriL'IncoronataAndrea NovelliRitratto di Cavaliere di MaltaMadonna con Bambino e quattro Angeli - tritticoMadonna con Bambino in tronoMadonna in trono con Bambino ed angeliAutoritrattoMadonna con Bambino in trono e Santi Madonna con BambinoMadonna con il Bambino in trono

Ricerca nella sezione

Ricerca avanzata

cerca in ordine alfabetico

a b c d e
f
g
h
i
j
k
l m n o p
q
r s
t
u
v
w
x
y
z