HomePersonaggi- Albesi nella toponomastica • STROPPIANA Giovanni Edmondo

STROPPIANA Giovanni Edmondo

1888 - 1964 Industriale fondatore dell'azienda Mondo SpA

Giovanni Edmondo Stroppiana nasce a Sinio il 2 ottobre 1888.
Trasferitosi a Gallo d'Alba, nel 1929 sposò Maria Maddalena Alfero dalla quale ebbe tre figli: Fiorella, Ferruccio ed Elio.
La sua attività di trasportatore si trasformò, nell'immediato dopoguerra, in "gommista" ricambi pneumatici per le automobili ed i mezzi di trasporto. Di qui l'incontro con la gomma e la felice intuizione di aprire un'attività incentrata su un materiale dalle potenzialità illimitate e, fino ad allora, poco sfruttate in Italia.
Fondò così nel 1948, assecondando l'entusiasmo dei figli Ferruccio ed Elio, un'azienda artigianale per la produzione di palloni elastici.
Con la fine della seconda guerra mondiale anche per Alba e per le Langhe si dischiudono nuove prospettive di lavoro e concrete speranze per un futuro migliore. Si riscopre il piacere di stare insieme, le piazze dei paesi, nei giorni di festa, tornano a riempirsi di gente e rifiorisce il tradizionale gioco del pallone elastico, per anni forzatamente abbandonato, ed oggi conosciuto come gioco della pallapugno.
Ogni borgo si raccoglie attorno al pallone, si organizzano sfide e tornei che, ben presto, creano campioni.
Quindi in breve tempo la nuova attività di Edmondo Stroppiana e figli ottiene un notevole successo e la produzione si differenzia: inizia così la produzione di palloni per altre discipline sportive, e la produzione delle pavimentazioni in gomma, dando così origine, a Gallo d'Alba, al primo stabilimento industriale.
La società Mondo SpA deve quindi il proprio nome a Giovanni Edmondo Stroppiana che, da tutti, veniva affettuosamente chiamato "Mondo".
Giovanni Edmondo Stroppiana muore ad Alba il 12 dicembre 1964, lasciando il proprio nome ad una fiorente azienda tutt'ora in forte espansione e destinata, forse proprio dalla sua denominazione, ad ottenere un successo mondiale.

LA MONDO SPA
Negli anni di quel difficile dopoguerra italiano ed albese, Giovanni Edmondo Stroppiana, originario di Sinio, ove era nato il 2 ottobre del 1888, dopo essersi trasferito nella frazione Gallo d'Alba, apriva, nel 1948, un'azienda artigianale per la produzione di piccoli palloncini bianchi pubblicitari e di palloni per il gioco del pallone elastico, oggi chiamato pallapugno. Da quel primo laboratorio, sotto l'impulso dei figli Ferruccio ed Elio Stroppiana, diversificando le produzioni, sorse l'industria Mondo, leader nel settore dei prodotti derivati dalla gomma, presente in tutto il mondo.
L'azienda ha ricoperto milioni e milioni di metri quadri di pavimenti di complessi civili, industriali e di servizi, ha inventato coperture per piste di atletica leggera con il marchio Sportflex, campi di pallacanestro, pallavolo e tennis, si è aggiudicata le forniture per le olimpiadi da Montreal, 1976, in poi e degli impianti sportivi di campionati del mondo ed europei di varie specialità, ovunque si pratica sport, si lavora, si cammina al coperto è molto probabile che ci si trovi su prodotti Mondo.
Ha fatto registrare più di duecento record mondiali. Ha conquistato più medaglie olimpiche di Carl Lewis e Mark Spitz messi insieme. E' presente ai Giochi dall'edizione di Montreal '76 e a Pechino si è aggiudicata l'oro per l'atletica leggera, il basket e la pallamano. Il fuoriclasse è la Mondo, l'azienda piemontese di Gallo d'Alba che da più di 30 anni allestisce le piste per l'atletica leggera in tutto il mondo.
"A Pechino è andata bene! dice Elio Stroppiana, titolare dell'azienda però, quanta fatica. E' stata una lunghissima rincorsa iniziata addirittura ad Atene 2004". Il risultato è una commessa da cinque milioni di euro che, per la prima volta, non riguarda solo la pista di atletica leggera. Oltre alla pista di atletica la Mondo ha realizzato anche il parquet del basket e il campo di pallamano. Inoltre ha fornito anche i canestri e il tabellone segnapunti.
Naturalmente resta la pista d'atletica il fiore all'occhiello di questa azienda che impiega 1.500 collaboratori sparsi in 11 impianti produttivi, pur rimanendo a gestione familiare.
Una realtà che nella sua storia ha costruito circa 870 piste outdoor rivoluzionando il settore dal '69 quando fu brevettato un sistema di vulcanizzazione della gomma. Il tutto con un'evoluzione continua in tema di ricerca e sviluppo. La novità di Pechino si chiama Mondotrack Ftx e ha una struttura tale da garantire il rispetto massimo delle strutture muscolo-scheletriche dell'atleta, quindi performance migliori. Il settore ricerca e sviluppo collabora con le università  e effettua studi di bio meccanica tali da portare a risultati avanzatissimi.
La Mondo non vive di sola atletica: la tecnologia piemontese si estende dal Pendolino alle metropolitane di New York e Londra, fino ai pavimenti della Biblioteca Vaticana. E con l'appalto olimpico sono arrivate commesse dal resto della Cina e dall'Asia. Ha già realizzato cinque piste per le università di Pechino e a Shanghai invece realizzerà uno stadio identico a quello di Pechino.
Il futuro si chiama anche diversificazione e la Mondo si sta occupando di pavimentazione in erba sintetica, altro business che contribuisce ai 362 milioni di euro che rappresentano il fatturato aggregato 2007 dell'azienda piemontese.
Il Mondoturf system è un manto perfettamente compatibile con l'ambiente, risultato di sinergie con le università di Harvard e Pavia, il parco della scienza e tecnologia di Tortona e la consulenza di Juventus e Roma. Per realizzarlo c'è un'enorme impiego di materiali da riciclo che creano un sistema a strati che tra polietilene, materassino elastico e manto erboso assicura il minimo impatto ambientale, con un risparmio di tonnellate di CO2 e consumo d'acqua ridotto al minimo.

Albesi nella toponomastica

ABBADO MichelangeloABRATE AlbertoALFIERI di Sostegno AdeleAMBROGIO Fratelli Lorenzo, Vincenzo, GiovanniAMERIO FERRERO OttaviaBELLI PierinoBERTERO CarloBIGLINO CarloBOSIO FerdinandoBRESSANO GiuseppeBUBBIO TeodoroBUSCA GiorgioCAGNASSO OsvaldoCALISSANO TeobaldoCAVAZZA DomizioCENCIO CarloCENTRO FrancoCERRATO PaoloCHIAMPO GuidoCILLARIO FERRERO PieraCOCITO LeonardoCOLBERT FALLETTI GiuliaCOMO AlerinoCOPPA FASSETTI AntonioCOPPINO MicheleCORINO AngeloDACOMO AugustoDALMASSO GiovanniDAZIANO GiovanniDEGIACOMI LucianoDELL'OLIO GiuseppeDELPIANO CesareEUSEBIO FedericoFAVRO BERTRANDO FeliceFENOGLIO BeppeFERRERO GiovanniFERRERO PietroFINATI FedeleGALLINA OresteGALLIZIO Pinot (Giuseppe)GARDINI Francesco GiuseppeGARELLI FrancoGASTALDI ItaloGAZANO Michele AntonioGIACOSA VincenzoGIOELLI FerdinandoGIOVANNONI CletoGIRAUDI Pietro PaoloGIROTTI GiuseppeGOVONE GiuseppeGUERRIERI di MIRAFIORI Alberto EmanueleLONGHI Roberto Ermanno GiuseppeMACRINO D'ALBA (De Alladio Gian Giacomo)MANDELLI GiacomoMANZO AugustoMARGHERITA DI SAVOIA ACAIA - Marchesa di Monferrato MARTINI SILVANO VeraMASERA PieroMAZZA Armando LeopoldoMERMET AlessandroMIROGLIO GiuseppeMORRA GiacomoPARRUZZA LuigiPERTINACE Publio ElvioPIERONI GiuseppePIO CesarePRANDI VincenzoPRUNOTTO Urbano BenignoRATTI RenatoRAVA GiovanniRAVINA Iacopo AmedeoROBALDO VitaleROBERTO RiccardoROCCA Gino (Giuseppe Igino)ROSSANO PietroROSSETTI Pietro, Sebastiano ROSSO Anna RUBINO Giovanni Battista SACCO UmbertoSACERDOTE GuidoSANNINO Francesco AntonioSCAGLIOLA RomanoSCAGLIONE DarioSTOPPA CarloSTROPPIANA Giovanni Edmondo TERZOLO RiccardoTOPPINO SandroTORCHIO LorenzoTORTA MORO-LIN MariannaTRAVERSO Giovanni Battista VARDA GiovanniVERNAZZA GiuseppeVICO Giovanni VIDA Marco Gerolamo VIGLINO Mario

Ricerca nella sezione

cerca in ordine alfabetico

a b c d e f g
h
i
j
k
l m
n
o
p
q
r s t
u
v
w
x
y
z